News


Presidii ed Arca del Gusto di Slow Food

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera. (Reindirizzamento da Presidi ed Arca del Gusto di Slow Food)

    Slow Food.

    Il progetto Presidii di Slow Food nasce nel 1999 come naturale evoluzione dell’Arca del Gusto per il recupero e la salvaguardia di piccole produzioni di eccellenza gastronomica minacciate dall’agricoltura industriale, dal degrado ambientale, dall’omologazione. Anche se questa sorta di certificazione non è ufficiale (è assegnata da un comitato scientifico di Slow Food), i criteri di definizione sono simili a quelli di certificazioni come IGP e DOP, ma con un disciplinare di produzione molto più rigido. Il tentativo è di sostituire al criterio di una selezione dei prodotti fatta dagli organi pubblici, un riconoscimento che si basa solo sulla fiducia nella serietà delle scelte fatta da una Associazione internazionale.

    In molti casi i prodotti coincidono con quelli riconosciuti come prodotti agroalimentari tradizionali italiani su proposta delle regioni dal Ministero, ma Slow Food mira a garantire una uniformità di stile dei disciplinari che manca nello spezzettamento regionale.

    Il risvolto economico del progetto inizialmente si limitava a fornire ai compratori che si rechino in loco un riferimento per acquistare prodotti di qualità con uno standard qualitativo, e rappresentare anche una difesa per il consumatore che risulta meno esposto a truffe alimentari e svolge quindi anche una funzione sociale. Il modello di produzioni di nicchia, originariamente di un mondo povero rurale, ma ora proposto come modello elitario per intenditori ha coinvolto la stessa politica agraria italiana Lo stesso ministero individua nella valorizzazione di questi prodotti l’asse portante delle scelte economiche e di possibilità di conquistare i mercati mondiali con prodotti di altissima qualità.

    Questo tipo di scelte ha suscitato però delle riserve da parte di alcuni analisti che ritengono la strada non idonea a garantire un futuro al mondo agricolo

    Dopo aver ricercato e catalogato i prodotti a rischio di estinzione, Slow Food ha deciso, con questo progetto, di intervenire direttamente per salvarli.

    Il significato del termine

    Il termine Presidio Slow Food è applicato:

  • a prodotti rari ed eccellenti a rischio di estinzione;

  • ai gruppi di contadini, allevatori, pescatori, che li producono;

  • ai disciplinari e regole di produzione che li contraddistinguono.

      Lo spirito del progetto

      Per valorizzare un prodotto può bastare poco:

  • riunire i pochi produttori rimasti e renderli visibili;

  • aiutarli a comunicare l’eccellenza gastronomica della loro produzione;

  • aiutarli a spuntare prezzi più equi e remunerativi.

      A volte invece occorre ricostruire le filiere produttive:

  • recuperare materie prime di qualità, salvare tecniche di lavorazione tradizionali,

  • ma anche innovarle (mettendo a norma i locali di trasformazione e migliorando la qualità della vita e i guadagni dei produttori) senza snaturare la natura dei prodotti, costruire un macello, ristrutturare un forno a legna e così via.

      Nel secondo caso il lavoro è complesso e spesso ingrato, perché significa convincere istituzioni e produttori a portare avanti interventi lenti e difficili, i cui risultati economici sono a medio e lungo termine: è più facile promettere a un produttore un prezzo di vendita maggiore del 30% che chiedergli di reintrodurre forme di allevamento estensive o coltivazioni più rispettose dell’ambiente. Si tratta di un passo importante e delicato per Slow Food, perché significa non soltanto giudicare il prodotto finale (un piatto, un vino, un formaggio), ma intervenire in prima persona, entrare nei meccanismi produttivi ed economici.

      Nascita e sviluppo

      I primi progetti significativi sono quelli del Piemonte, per il recupero del cappone di Morozzo, e della Toscana, per il fagiolo Zolfino. Oggi la Regione Toscana è il partner principale del progetto. Al Salone del Gusto del 2000 sono stati presentati i primi 90 Presìdi e il successo è stato immediato, sia come accoglienza presso gli operatori del settore e il pubblico, che, soprattutto come volumi di vendite. A partire da quell’evento i Presidii (prodotti e produttori) si sono organizzati, sono usciti dall’ambito territoriale locale, hanno partecipato a fiere e manifestazioni specializzate. I prodotti si sono affermati all’interno dei Laboratori del Gusto e sono stati introdotti nelle tavole della grande ristorazione italiana.

      Il numero di presidii è in costante aumento; sono ormai circa 200, gli ultimi dei quali presentati a Terra Madre 2006. Il progetto si è diffuso anche fuori dell’Italia: significativo, data la locale cultura agroalimentare, un progetto negli Stati Uniti, per difendere la lavorazione a latte crudo dei casari.

      Oggi vengono attivati Presidii nei Paesi Poveri, dove, oltre alla filiera produttiva vengono preso in considerazione il contesto sociale del luogo.

      I prodotti italiani “Presidii” ed “Arca del Gusto” di Slow Food

      Elenco alfabetico dei:

  • 194 prodotti italiani Presidio Slow Food.

  • 412 prodotti italiani Arca del Gusto Slow Food.

 


image

Il Premio “Innovascuola” è promosso dal Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, in collaborazione con FORUM PA. Possono partecipare all’iniziativa le scuole primarie e le scuole secondarie di I e II grado, singolarmente o in rete tra loro, e per quest’anno, anche se fuori concorso, possono partecipare anche le scuole dell’infanzia. Ogni scuola o rete di scuole può partecipare con un solo prodotto in una delle seguente categorie: giochi educativi; lezioni ed esercizi multimediali su specifiche discipline o ambiti disciplinari; simulazioni ed esperimenti; oggetti a sostegno della didattica per i diversamente abili; oggetti per la sensibilizzazione su tematiche sociali, interculturali, ambientali, pari opportunità e di attualità.

Roma 12 maggio 2011

premioinnova

Scheda

Regione: Puglia

Provincia: Foggia

Denominazione istituzione scolastica: ENRICO MATTEI VIESTE (FG)

Ordine di istituzione scolastica: scuola secondaria di secondo grado

Tipologia di scuola secondaria di II grado: IST. PROF. DI STATO PER I SERVIZI ALBERGHIERI e della RISTORAZIONE

Nome della rete di istituzioni scolastiche: Rete superiore

Istituzioni scolastiche aderenti alla rete: I.P.S.S.A.R. “E MATTEI” VIESTE E I.I.S.S. “LORENZO FAZZINI” VIESTE

Indirizzo: LOC. MACCHIA DI MAURO (Vieste foggia) Telefono: 0884708428

Titolo: pinoazz’s Blog LA DIDATTICA IL WEB E LA CUCINA

Autore/i: prof. Giuseppe Azzarone

Dirigente Scolastico prof. Andrea Cariglia

11 febbraio 2011

Lingua: Italiano

Dimensione: 250 in continuo aggiornamento

Tag: la didattica in cucina, glossario, termini tecnici, storia della cucina, tradizioni e costumi, ricette, esercitazioni pratiche, video, immagini, schede tecniche di produzione.

Categoria: lezioni ed esercizi multimediali su specifiche discipline o ambiti disciplinari.

Descrizione: Il contenuto è rivolto agli allievi che frequentano dal primo al quinto anno, una fascia di età compresa da 14 a 20 anni, utile anche ad un pubblico esterno che ama la professione del cuoco.

Con la riforma Gelmini sono state penalizzate le discipline tecnico-pratiche con un abbattimento di ore (circa il 75% in meno), questo comporterà per i prossimo anni attività di laboratorio ridotte al minimo, cosi mi è venuta l’idea del Blog per cercare di recuperare un pò queste ore: comunicare tramite il web con i miei ragazzi dando da casa un aiuto didattico di supporto e di approfondimento.

All’interno ci sono ricette, foto, video, ricerche, link di collegamento per ulteriori approfondimento e ricerche, ad altro ancora. Il blog è in continuo aggiornamento.

Area disciplinare: Area tecnica-professionale-artistica

Materia: Tecnica dei servizi ed esercitazione pratiche di cucina

Sono stati impiegati supporti didattici?: no

Licenza Creative Commons:

CC-BY-NC-SA Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 2.5

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

chef Giuseppe Azzarone

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: