Scagliozzi


Categoria  Aperitivo, stuzzichino, antipasto, contorno. Piatto tipico di Foggia Reparti Entremetier Utensili Casseruola, frusta, spatola, stampo, trinciante Metodi di cottura Ebollizione

Ingredienti pax 4

scagliozzi

  • Acqua lt 1
  • Farina di mais g 250
  • Sale e olio d’oliva q b

Procedimento

Mettere nella casseruola l’acqua e il sale, portare ad ebollizione. Quando bolle, versare la farina di mais a pioggia, rimestare con una frusta e poi con una spatola di legno e lasciare cuocere a bollori lenti per circa 30 minuti. A cottura ultimata versare la polenta in uno stampo oleato e di forma rettangolare stretto, lasciarlo raffreddare. Il giorno seguente, sformare la polenta e tagliare a fette di circa 1 centimetro. Tagliare le fette in due, in modo da ottenere due triangoli. Friggere in abbondante olio caldo, fare asciugare su carta assorbente, salare con sale fino.

Note

Gli scagliozzi sono generalmente consumati come le patatine fritte ma, sono ottimi come contorno. La polenta è preparata il giorno prima, in modo da farla asciugare poi tagliata a fette sottili e fritta. Un tempo, sulle tavole dei foggiani, quando c’erano gli scagliozzi si festeggiava, posti al centro della tavola, tutti i commensali man mano ne prendevano i pezzi che accompagnavano volentieri con un pezzo di formaggio, così serviti costituivano il pasto serale. Sono ottimi caldi e salati.