Bavette all’astice


  • Categoria: primi piatti di pesce (astice) o piatto unico
  • Reparti interessati: Entremetier, Garde manger
  • Metodo di cottura: casseruola
  • Utensili usati: tagliere, spelucchino, trinciante, casseruola, casseruola bassa, spatola, mixer o passatutto, sauteuse, forchettone, mestolo, schiumarola
  • Descrizione in breve dell’ingrediente principale

L’astice è un crostaceo appartenente alla famiglia dei Nefropidi. È il più grosso crostaceo presente nel mar Mediterraneo, arrivano a misurare anche 65 cm di lunghezza per 6 kg di peso. A seconda delle regioni italiane l’astice viene chiamato in modi diversi: astrice, elefante di mare, grillo de mar, lupo di mare ecc. Il corpo dell’astice è ricoperto da una corazza divisa in due parti; una anteriore, il cefalotorace e una posteriore, il carapace. Il cefalotorace presenta due grandi chele, posteriormente alle chele vi sono due pinze. L’astice ha inoltre quattro antenne, due corte e due lunghe, che gli permettono di avere sensazioni tattili. L’astice vive in profondità, in fondali sabbiosi e rocciosi che esplora durante le ore notturne alla ricerca del nutrimento. Nelle ore diurne si nasconde mimetizzandosi fra le rocce o all’interno di grotte.

Ingredienti per 4 pax

  • Bavette all’asticeAstice da g 400/500 n 2
  • Pomodori pelati passati ml 500
  • Pomodorini g 200
  • Linguine di grano duro ruvide g 400
  • Olio evo ml 20
  • Cipolla piccola n 1
  • Aglio spicchi n 1
  • Peperoncino piccolo n 1
  • Vino bianco ml 100
  • Sale
  • Basilico fresco n 4 foglioline
  • Prezzemolo tritato una presa

Procedimento

Fase 1 preparazione

Acquistare o realizzare delle linguine un pò ruvide. Pulire, lavare e tritare la cipolla, il prezzemolo e l’aglio; passare al passatutto i pomodori pelati, lavare e tagliare in quattro i pomodorini; lavare le foglie del basilico e farle asciugare. Tagliare a metà gli astici e lavarli molto bene facendo attenzione a non rovinare il frutto, così pure per le chele.

Fase 2 cottura

In una casseruola bassa mettere l’olio evo necessario, la cipolla e a fiamma dolce iniziare la cottura: Fare imbiondire appena la cipolla, versare il peperoncino tagliato a metà, l’aglio e le chele, mescolare e fare attenzione al non ossidare il fondo di cottura. Bagnare con il vino bianco e versare i pelati e i pomodorini, mescolare, ai primi bollori adagiare gli astici e una presa di sale, fare cuocere con coperchio a bollori regolari per 30 minuti. Al termine controllare la densità e i sapori.

Fase 3 assemblaggio e distribuzione

In un’altra casseruola capiente fare cuocere al dente le linguine, scolarle molto bene e versarle nel sauteuse con la salsa, mantecare per qualche minuto insieme a una presa di prezzemolo. In un piatto piano, mettere ai lati l’astice e la chela, al centro le linguine e le foglioline di basilico.

Per la salsa: volendo è possibile preparare la salsa americana o Newburgh.

Informazioni su pinoazzarone

La didattica e il web in cucina
Questa voce è stata pubblicata in Primi piatti a base di pesce e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...